Comprendere cos’è e come si manifesta lo stress lavorativo è tutt’altro che cosa semplice. Parliamo di un fenomeno troppo a lungo sottovalutato e ancora poco considerato.

Ma come è possibile trasmettere l’importanza di questo rischio psico-sociale, offrendo spunti di riflessione per individuare in ogni contesto lavorativo, ad ogni livello aziendale – dal datore di lavoro agli operai, dai dirigenti agli impiegati – i principali e più frequenti fattori di rischio?
La SUVA, l’Ente Assicurativo Svizzero contro gli infortuni sul lavoro, ha realizzato dei brevi filmati di sensibilizzazione affrontando diversi aspetti e tematiche della sicurezza sul lavoro.
“Stress” affronta il rischio dello stress lavoro-correlato e in circa 12 minuti mette in risalto numerosi e frequenti stressor (fattori di stress) tipicamente presente nei luoghi di lavoro: la comunicazione poco efficace tra lavoratori, tra datore di lavoro e i suoi dipendenti; la distrazione; la cattiva organizzazione e la mancanza di pianificazione dei compiti; le continue interruzioni durante l’esecuzione di un compito. Questi alcuni dei molteplici fattori proposti del filmato.

“Stress” potrebbe essere un ottimo strumento da cui partire per avviare una discussione di gruppo o un focus group; utile per confrontarsi sulle criticità presenti nel proprio ambiente di lavoro, dando l’opportunità a tutti i lavoratori di esporre il proprio punto di vista e mettendo in risalto quelle situazioni poco efficaci e limitanti che quotidianamente ciascuno sperimenta. Ed è grazie ad un lavoro di gruppo, mosso da un obiettivo comune, che si possono trovare le migliori soluzioni ai problemi.

Questo filmato, semplice e diretto, è utile per riconoscere ed individuare condizioni e comportamenti critici e disfunzionali, per trasformarli in risorse e in azioni vincenti.

Clicca qui per vedere il filmato “Stress” – SUVA